Sei Cappelle animano le pareti della navata centrale, dedicate al Santo Crocifisso a Maria SS.ma e ai Santi Borromeo e Giuseppe  lo sposo di Maria Vergine.

DESCRIZIONE DIPINTI


CAPPELLA DI SAN CARLO BORROMEO

La grande devozione a San Carlo ha portato i belgiratesi a costruire in suo onore un Oratorio, divenuto poi la Chiesa Parrocchiale. San Carlo viene qui ricordato come pastore secondo il cuore di Dio per la sua grande pietà, l'ardente carità e lo spirito di fortezza che lo rese pronto a donare la via per i fratelli. San Carlo distribuisce ai poveri sopravvissuti alla peste il ricavato della vendita del Principato di Oria. San Carlo comunica gli appestati ricoverati nel Lazzaretto di Milano durante la terribile peste del 1576


CAPPELLA DELLA MADONNA ADDOLORATA

"A te una spada trafiggerà l'anima"

Le parole di Simeone dicono la missione di Maria: essere unita per sempre al Figlio per dare ai figli nati sotto la croce la forza del suo amore.


CAPPELLA DI SAN GIUSEPPE

La Cappella di San Giuseppe risale al 1683 per voto fatto dalla Comunità in ringraziamento per la protezione avuta durante l'epidemia di peste del 1631


CAPPELLA DELLA MADONNA DEL ROSARIO

"Giardino chiuso tu sei Maria, fonte sigillata, le generazioni ti proclamano beata, tutto il popolo intesse le tue lodi"

La Cappella dedicata alla Madonna del Rosario è un canto di lode a Maria e un invito alla contemplazione e alla preghiera.


CAPPELLA DEL CRISTO CROCIFISSO

"Di null'altro ci glorieremo se non della Croce do Gesù Cristo nostro Signore: Egli è la nostra salvezza, vita e resurrezione. Per mezzo di lui siamo stati salvati e liberati"

Nell'ultimo conflitto mondiale a l Crocefisso furono rivolte tante preghiere per implorare protezione per la patria e per i soldati sparsi su tutti i fronti. Sacrificio dell'agnello è il Cristo il vero Agnello offerto e immolato per i peccati di tutti gli uomini.


CAPPELLA DELLA MADONNA IMMACOLATA

"Grandi cose a fatto in me l'Onnipotente, tutte le generazioni mi chiameranno beata"

Siamo pronti a guardare per godere la bellezza della madre: splendida come il sole, luminosa come la luna, candida come il giglio, pina di frutti come la palma. Piena di grazia, Immacolata, preservata da ogni macchia di peccato.